Al via la seconda fase del bando ISI 2016 di INAIL, il progetto che vuole portare ad un miglioramento dei livelli di salute e sicurezza che si configurano nelle piccole medie imprese italiane. Dal 12 giugno quelle imprese che hanno concluso la prima fare, le imprese possono accedere per scaricare il proprio codice identificativo.

Oggi, si passa alla seconda fase. Fino al 19 giugno le imprese potranno inviare la domanda di ammissione, accedendo allo sportello informatico grazie al codice identificativo.

In seguito, entro sette giorni dalla fine della seconda fase sulla base dell’ordine cronologico di caricamento delle domande, verrà pubblicato un elenco con in evidenza le aziende che hanno ottenuto una posizione utile per il finanziamento.

Infine, si avvierà la terza fase, si dovrà recapitare ad INAIL, entro 30 giorni dal giorno successivo la pubblicazione degli elenchi, la copia telematica della domanda, generata dal sistema e tutti gli altri documenti, indicati nell’avviso pubblico, per la specifica tipologia del progetto.

  • Determina del Presidente n. 381 del 15 dicembre 2016Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro in attuazione dell’art. 11, comma 5, d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni. Avviso pubblico 2016.

Regole tecniche per l’inoltro delle domande online

Fonte: Puntosicuro.it