Sicurezza negli uffici: la disposizione del posto di lavoro

Spesso negli ambienti di lavoro come gli uffici, si sottovalutano i rischi che possono compromettere la salute e la sicurezza di chi, vi opera all’interno.
Con questo piccolo approfondimento, oggi, vogliamo concentrarci su quali sono le sono le corrette disposizioni della postazione di lavoro: scrivanie e sedie, illuminazione e vie di circolazione.

Indicazioni sulla regolazione e adeguatezza delle scrivanie

Altezza scrivania: una scrivania deve avere un’altezza regolabile tra i 65 e gli 85 centimetri, in maniera tale da adattarsi individualmente alla statura dei vari collaboratori. Per coloro che detengono una statura particolarmente bassa o al contrario, molto alta vanno ricercata soluzioni ad hoc.  Si può optare ad un tavolo che consenta di lavorare sia seduti che in piedi, per coloro che lavorano più della metà del monte ore settimanale, in posizione seduta. Questo tavolo dovrà detenere un’altezza regolabile tra i 65 e i 125 centimetri.

Piano della scrivania: non scegliere materiali freddi, ad es. metallo. Evitare le superfici riflettenti, causano fastidiosi abbagliamenti. Dimensioni minime per la superficie di lavoro deve essere compresa tra i 80 x 160 centimetri e in questo spazio bisogna aver abbastanza spazio per sistemare schermo, tastiera  mouse in maniera ergonomica. I bordi della scrivania devono essere arrotondati per evitare punti di pressione dolorosi.

Poggiapiedi: se i piedi non possono essere completamente appoggiati sul pavimento utilizzare come soluzione di emergenza un poggiapiedi ma meglio adattare l’altezza della sedia e scrivania alla struttura del collaboratore.

Sedie da ufficio

Una buona sedia ergonomica ha uno schienale regolabile in altezza o un supporto lombare regolabile separatamente. Quando ci si appoggia allo schienale, la sedia dovrebbe assecondare il movimento. L’altezza e la profondità devono essere regolabili. I braccioli non costituiscono un elemento indispensabile, se sono presenti anche essi vanno regolati in altezza e profondità.

Indicazioni sulle luci da ufficio

L’illuminazione generale da ufficio deve essere almeno pari a 500 Lux. Poiché il fabbisogno di luce aumenta con il passare degli anni, è necessario inoltre far uso di lampade regolabili individualmente.

Ad ogni modo l’intensità dell’illuminazione deve essere regolata a seconda delle preferenza individuali e non abbagliare. Per lavorare bene al pc si consiglia una luce di tipo bianco-neutro o bianco-caldo tra i 3300 e 5300 Kelvin.

Per concludere alcune indicazioni generali per un ufficio sicuro

Sistemazione oggetti:non posizionare sui ripiani alti degli armadi oggetti pesanti, devono essere collocati più in basso possibile.

Sollevamento e trasporto carichi: nel sollevare e trasportare carichi, tenere la schiena dritta e tenere il carino il più vicino al nostro corpo. La schiena non dovrà mai curvarsi o ruotare di lato.

Mezzi di trasporto: spingere e tirare è sempre meglio che sollevare e trasportare.

Vie di circolazione sgombre: tenere le vie di circolazione.

Cassetti aperti: chiudere sempre i cassetti e le ante.

Canaline dei cavi aperte: chiudere sempre le canaline aperte dei capi, se non è possibile, segnalarle.

Liquidi sul pavimento: vanno eliminati subito.

Segnalazione soglie: segnalare in modo ben visibile le soglie.

Elementi provvisori: apparecchi e cavi provvisori possono non essere visti, segnalarli.

Ausili di salita: non utilizzare mai sedie da ufficio per raggiungere scaffali alti ma appositi ausili per la salita (scale, gradini).

Angoli rialzati dei tappeti: sono molto pericoli possono rappresentare punti di inciampo e causare infortuni.

 

 

 

 

 

2017-12-18T09:04:46+00:00Categories: Blog|