Sicurezza e Ambiente, successo per il convegno di Confindustria al Marconi

Grande partecipazione da parte degli studenti del IV° e V° anno si è registrata ieri mattina presso l’Aula Magna dell’IIS Marconi di Latina per l’incontro organizzato da SFC Sistemi Formativi Confindustria, Assoservizi Pontina, Università Tor Vergata di Roma, S3Opus e Ial, e finalizzato alla formazione di una cultura della sicurezza e della tutela dell’ambiente in linea con i progetti di formazione Total Safety e Fisaq.

Una giornata all’insegna della sensibilizzazione ma anche dell’operatività, visto l’obiettivo ultimo della collaborazione con l’istituto di via Reno che risiede proprio nell’elaborazione di prodotti di comunicazione relativi alla sicurezza e all’ambiente nuovi e spendibili nel mondo aziendale.

Eterogeneo e prestigioso il parterre dei relatori che oltre al dirigente scolastico dell’Istituto Anna Maria Martino, e il direttore generale di Confindustria Latina nonché presidente di Fondimpresa Lazio Sergio Viceconte, ha ospitato il sociologo professor Felice Arcuri e la professoressa Lucilla Lavigni dell’Università di Tor Vergata. Per Confindustria nazionale erano presenti Ivana Rossiello e Luca Granata, rispettivamente referente del bando di gara e coordinatore dei progetti di formazione Fondimpresa, mentre il punto di vista aziendale, il contatto con la realtà lavorativa, è stato affidato al dottor Giuseppe Ardolino, responsabile HR della Chemtura, multinazionale chimica di Latina Scalo fiore all’occhiello della nostra provincia per i sistemi di sicurezza, e l’ingegnere  Massimiliano Bertoldi, imprenditore pontino nel campo della sicurezza con la sua azienda CELAB.

La conclusione dell’incontro è stata poi affidata all’Ing. Luigi Di Santo, docente del Marconi e referente interno del progetto.

“Questo incontro vuole essere un’opportunità – ha aperto i lavori la dirigente scolastica Martino rivolgendosi ai suoi studenti – per creare un ponte, un dialogo diretto con il mondo del lavoro. L’istruzione tecnica e tecnologica che diamo in questa scuola è di altissimo livello, e fornisce le competenze specifiche per un nuovo sviluppo, necessario e indispensabile se vogliamo sconfiggere la crisi in maniera preparata.”

“La collaborazione con l’IIS Marconi è iniziata nel 2008 – così Viceconte – quando abbiamo avviato un percorso di alternanza scuola-lavoro che ha dato ottimi risultati. Continua oggi in presenza di un mondo del lavoro più difficile che lancia ai giovani una sfida da giocarsi sul terreno delle competenze. E Confindustria Latina ritiene vincente la scelta di specializzarsi professionalmente in materie tecniche e tecnologiche, perché sono le principali fonti per l’innovazione e lo sviluppo delle nostre imprese, ma soprattutto è fondamentale non smettere mai di formarsi, poiché, in una ‘società della conoscenza’ come quella attuale, chi non si forma è perduto.”

“Negli ultimi 5 anni gli infortuni sul lavoro sono scesi del 16,4% – ha proseguito il professor Arcuri – ma sono in forte aumento le malattie professionali. Non sempre le cause sono dovute a distrazioni dei lavoratori, sempre più spesso l’esposizione al rischio è data dalle condizioni di lavoro poco sicure. I dati ci dicono che tra le problematiche sicurezza e ambiente, c’è un legame fortissimo, come ci racconta il caso Ilva.”

“Il concetto di salute – ha spiegato la dottoressa Livigni, docente di Medicina del lavoro – è mutato col tempo. Oggi si intende l’equilibrio tra sfera fisica, psicologica e sociale, e non più solo  assenza di malattia. Ecco perché oggi c’è un richiamo più forte alla responsabilità individuale, perché c’è da fare i conti con i rischi cosiddetti ‘nuovi’, quelli psicosociali.”

Al termine si sono ricordati gli obiettivi dei due progetti di formazione: Total Safety che promuove la cultura della salute nei luoghi di lavoro, sensibilizzando i lavoratori ad assumere comportamenti corretti; e FISAQ, che concentra l’attenzione sul rispetto per l’ambiente nei processi produttivi.

E le condizioni e i termini del bando di gara rivolto agli studenti del IV° e V° anno dell’IIS Marconi, relativo alla produzione di un elaborato di comunicazione destinato alle aziende, che tratti i temi della Sicurezza e Salute (SICURA-MENTE) oppure della Tutela ambientale (La mia KYOTO). Sono ammesse tutte le tecniche di comunicazione che possano trovare utilizzo nel contesto aziendale, e i progetti possono essere presentati da gruppi di lavoro formati da 3-5 studenti. Il termine ultimo per la consegna dei lavori al prof. Luigi Di Santo è il 21 maggio 2012.

Fonte: www.latinatoday.it