CAGLIARI. Anche per il 2013 la Regione finanzierà i master di secondo livello per i neolaureati e giovani già con occupazione all’interno di una programma di alta formazione su sei strategie: turismo, pubblica amministrazione, energia e ambiente, cultura, nautica e portualità e formazione dei quadri dirigenti della sanità pubblica e privata. Il finanziamento per i corsi sarà deciso con la prossima legge finanziaria, mentre alcuni bandi del 2012 sono ancora aperti e scadranno tra metà settembre e ottobre.

 

«Il master in Sardegna non prenderà il posto del Master and Back – ha precisato l’assessore del Lavoro, Antonello Liori -. Intanto ci siamo resi conto che il Master and Back è un sistema costoso: solo il master costa in media circa 30 mila euro a studente (90 mila con il back), mentre il master in Sardegna costa 11 mila euro a studente. C’è una differenza importante e – ha aggiunto Liori – il master in Sardegna offre una buona qualità con la collaborazione delle migliori università al mondo, creando un sistema di attrazione per i master nell’isola».

Annunciata anche una «parte pratica» in Sardegna con un percorso che aiuti la finalizzazione del master che si basa su un’esperienza triennale con la partecipazione di 596 allievi complessivi con 5,9 milioni di euro stanziati finora. Nel 2010 sono stati effettuati cinque corsi per 109 allievi con un costo di quasi 1,5 milioni di euro, nel 2011 12 corsi per 362 allievi e una spesa di 4 milioni euro, cinque corsi nel 2012 con 125 allievi per oltre 1,3 mln. Riguardo al Master and Back, Liori ha spiegato che «un ripensamento dovrà essere necessario, con il percorso di back che dovranno essere presentati al momento della domanda. Entro fine anno saranno disponibili 10 milioni di euro per il nuovo bando master and back, divisi tra alta formazione e percorsi di rientro con un bando “back impresa” con ulteriori 5 milioni di euro».

Attualmente con i 21,5 milioni di euro destinati al programma (18 milioni solo per i percorsi rientro, 3,5 milioni per l’alta formazione) per lo scorrimento della graduatoria 2011 sono stati accontentati 575 neolaureati che avevano presentato domanda (263 quelli che ne beneficiano per il completamento della graduatoria): 286 andranno ad effettuare il back nel settore privato, 145 nel pubblico e 144 nel settore della ricerca.

 

Fonte: www.lanuovasardegna.it