“Un modello decisamente interessante, sopratutto per la Sardegna, che finora, nonostante le sue peculiarità, non ha adeguatamente sviluppato le potenzialità offerte dal mare”, ha commentato l’assessore del Lavoro, Antonello Liori. Mercoledì 29 agosto è in agenda un incontro con una delegazione della Regione ospite.

CAGLIARI, 27 AGOSTO 2012 – Dopo un primo incontro, svoltosi nel mese di luglio a Trieste, prosegue il dialogo tra Regione Sardegna e Regione Friuli Venezia Giulia su “Progetto Mare”, il polo formativo per lo sviluppo dell’economia del mare avviato nel 2009 dalla Regione Fvg.

“Un modello decisamente interessante, sopratutto per la Sardegna, che finora, nonostante le sue peculiarità, non ha adeguatamente sviluppato le potenzialità offerte dal mare”, ha commentato l’assessore del Lavoro, Antonello Liori, che mercoledì 29 agosto, nella sala riunioni dell’Assessorato del Lavoro (7° piano), alle ore 10.30, incontrerà una delegazione della Regione Fvg ed Ottavio Sanna dell’Enaip. L’incontro proseguirà, alle 11.30, con la partecipazione dei presidenti delle Camere di commercio di Cagliari, Giancarlo Deidda, e di Sassari, Gavino Sini, e dei rappresentanti delle Autorità portuali di Cagliari, Portotorres ed Olbia.

“ProgettoMare” è nato con l’obiettivo di promuovere e realizzare attività di formazione rivolte a chi opera nei settori legati all’economia del mare, in primo luogo cantieristica e nautica. Intercettando le nuove tendenze, attivando un continuo processo di diffusione delle conoscenze, promuovendo l’innovazione al fine di rendere il territorio un centro di attrazione per i segmenti di riferimento. Un’iniziativa finanziata dal Fondo sociale europeo con circa 5 milioni di euro per tre anni di attività, in collaborazione con le Università di Udine e Trieste, enti di ricerca, imprese ed associazioni di categoria, con Enaip Fvg nel ruolo di capofila.

 

Fonte: www.regione.sardegna.it