Ha debuttato a inizio mese alla fiera di Stoccarda R+T (dedicata alle coperture solari) il nuovo consorzio italiano dell’eccellenza per l’outdoor, Exo. Una nuova “etichetta” del lusso da esterni che affiancherà i marchi di 10 aziende italiane leader del settore, che assieme valgono 400 milioni di fatturato e 2mila dipendenti, pari al 60% del mercato nazionale.
Promosso dal gruppo bolognese Corradi, il gruppo ha un rigido disciplinare e regole stringenti sulla trasparenza dei bilanci, della formazione degli addetti delle reti distributive e strategie comuni per l’internazionalizzazione. «Exo – spiega Gianmarco Biagi, presidente del consorzio e ad del gruppo felsineo Corradi, tra i leader italiani del comparto, con una produzione a 360 gradi nel campo dell’arredo outdoor di alta gamma – raggruppa 10 delle principali realtà italiane del settore che hanno deciso di condividere in maniera ancora più vincolante rispetto a una rete di imprese un progetto per promuovere e qualificare il nostro made in Italy».
Oltre a Corradi, i fondatori di Exo sono la padovana Gibus, la Parà di Monza, il gruppo Bat/Ke (con diverse sedi tra Veneto e Lombardia), Brianzatende, la mantovana Fratelli Giovanardi, la modenese Fra.Ma, la barese Frigerio, la Pratic Fratelli Orioli Spa di Udine e la Verelux di Reggio Emilia. «La creazione del consorzio – continua Biagi – ha come valore fondante la qualità del made in Italy: si avvia così un dialogo importante su regole condivise, per promuovere un comparto che conta 3-4 mila rivenditori, con 3-4 addetti in media ciascuno». «Nei prossimi mesi – prosegue Biagi – saremo impegnati a diffondere le best practices fissate dal disciplinare e sulla promozione del marchio in Italia; ma nel giro di due anni contiamo di puntare ai mercati esteri».

Fonte: www.ilsole24ore.com