ORISTANO. Quattordici corsi di formazione professionale al via. L’assessore provinciale al Lavoro e alle Politiche sociali Alessandro Murana ha disposto la pubblicazione nell’Albo pretorio (www.provincia.or.it) le graduatorie dei progetti presentati dalle Agenzie formative nell’ambito del Piano annuale di formazione professionale. «In totale – ha spiegato l’assessore Alessandro Murana – hanno partecipato al Bando, che scadeva lo scorso mese di dicembre, 26 Agenzie di formazione, di queste, 11 si sono aggiudicate i corsi messi a bando».  Terminata la fase di verifica e valutazione dei progetti, la Provincia ha predisposto la graduatoria che prevede l’assegnazione di risorse per un milione e 962mila euro, che consentiranno di avviare 14 corsi di formazione professionale, per un totale di circa 210 allievi, disoccupati o inoccupati, che verranno successivamente individuati e selezionati dalle stesse Agenzie formative con apposite procedure ad evidenza pubblica.  Per lo svolgimento dei corsi verranno infine impiegati numerosi docenti, con un’importante ricaduta sul piano dell’occupazione in provincia di Oristano.  «Otto dei 14 corsi di formazione professionale previsti dal bando – ha sottolineato Alessandro Murana – verranno attivati a Oristano, dal momento che la città capoluogo è maggiormente collegata dal servizio pubblico di trasporto urbano oltre a essere più facilmente raggiungibile da tutti i paesi della provincia. I restanti 6 corsi, verranno attivati nei vari territori in funzione delle loro vocazioni produttive: Terralba, Laconi, Ghilarza, Ales e Bosa. Si vuole così offrire a tutti i disoccupati dell’Oristanese l’opportunità di poter partecipare a tutti i percorsi formativi che verranno attivati a breve dagli Enti di formazione».  È la prima volta che la Provincia gestisce e promuove i corsi di formazione professionale, dall’acquisizione delle competenze da parte della Regione. «L’assessorato al Lavoro ha programmato gli interventi sulla base dei dati raccolti dalle rilevazioni dei fabbisogni formativi del territorio provinciale, cercando quindi di rispondere alle esigenze del tessuto economico locale», ha spiegato Murana.  I corsi previsti sono: Responsabile della gestione e del controllo degli aspetti produttivi dell’impresa agricola; Addetto alle operazioni di innesto e potatura; Addetto alle attività di allevamento; Tecnico dell’elaborazione del piano di sicurezza aziendale, pianificazione dei programmi di adeguamento e manutenzione, formazione ed informazione sulla sicurezza in azienda; Tecnico della gestione, selezione e catalogazione del patrimonio librario e documentario; Addetto alle lavorazioni meccaniche e saldature; Addetto ai trattamenti superficiali (verniciatura, resinatura, etc.); Tecnico della progettazione e organizzazione di manifestazioni congressuali, fiere, convegni; Tecnico della progettazione, definizione e promozione dei piani di sviluppo turistico e promozione del territorio; Addetto alle attività di assistenza e consulenza turistica al banco e/o al telefono; Tecnico delle attività di gestione del cliente, promozione della struttura ricettiva e gestione del personale predisposto al ricevimento; Addetto alla riparazione, sostituzione e verniciatura di elementi accessori di autoveicoli; Tecnico delle attività di marketing; Tecnico del controllo della qualità.

 

Fonte: www.lanuovasardegna.it