Il settore turistico è un settore in crescita nel nostro paese, importante sia per il numero di strutture ricettive che per il numero di occupati che detiene.

Una cultura organizzativa incentrata sui valori della sicurezza e salute sul lavoro, in un settore così dinamico e dove i tempi di lavoro sono frenetici è fondamentale per diffondere un benessere organizzativo che non giova solo a coloro che vi operano all’interno ma anche alla salute delle struttura ricettiva stessa e alla sua longevità.

La lista di controllo per la compilazione delle procedure standardizzate per l’effettuazione della valutazione dei rischi nelle strutture turistico-ricettive è un documento, prodotto dall’USL 10 Firenze, che si sofferma sui rischi derivanti dal lavoro svolto in questi luoghi e può essere utile per la prevenzione di coloro che operano nelle cucine e si occupano della preparazione e servizio dei pasti.

E’ fondamentale verificare che i pavimenti non siano antiscivolo e adeguati alle condizioni lavorative.
“I pavimenti del locale devono avere caratteristiche antiscivolo in considerazione della possibilità molto frequente di caduta di acqua e sostanze scivolose”.

I rischi derivanti dall’utilizzo delle attrezzature da cucina.

Nel documento si specifica l’indispensabile valutazione dei rischi degli attrezzi che vengono utilizzati in cucina.

  • Tra le altre indicazioni è specificato che bisogna utilizzare macchinati con dichiarata conformità CE.
  • Deve essere presente negli alberghi i manuali d’uso e manutenzione di tutte le attrezzature.
  • Deve essere verificato periodicamente il corretto funzionamento e manutenzione delle attrezzature.

Il tritacarne

Il tritacarne con imbocco dal diametro di almeno 56 mm deve possedere le seguenti caratteristiche:

  • altezza collo alimentazione non inferiore 110 mm.
  • il collo di alimentazione deve essere considerato come strumento di protezione, visto che di fatto impedisce l’accesso alle masi dei lavoratori che li utilizzano.
    Per quelli che hanno una dimensione superiore ai 56 mm devono possedere le seguenti caratteristiche:
  • altezza collo alimentazione non inferiore 110 mm.
  • Il collo di protezione deve essere munito di protezione inamovibile.
  • Deve avere un diametro non superiore ai 56 mm.
  • Il diametro interno della protezione risulta non inferiore al diametro del collo di alimentazione.

La friggitrice

Vicino a tale macchinario deve essere presente una coperta antifiamma abbastanza grande da coprire tutta la persona.

I coltelli

Devono rispettare i principi ergonomici per avere sempre la massima presa sullo strumento da lavoro. Inoltre è importante che non sia troppo appuntito, con delle misure ben definite.

La cella frigorifera

Le porte devono avere sempre l’apertura dall’interno, e deve essere istallato all’interno un sistema d’allarme, collegato al sistema d’allarme generale.

La cappa aspirante

Per prevenire incendi e la proliferazione di batteri che potrebbe compromettere il prodotto finale e la sicurezza del lavoratore, addetto alla cucina è fondamentale che queste vengano pulite con cura regolarmente.

Il Forno

I piani di appoggio interni devono consentire movimenti e spostamenti sicuri, visto che le modalità di lavoro sono frenetiche Inoltre si devono definire con una formazione adeguata le tecniche di movimentazione che garantisce, preserva e accresce la sicurezza sul luogo di lavoro nei confronti degli addetti.

Fonte:puntosicuro.it