Cagliari, 22 mar – ”Un momento di straordinaria difficolta’ va affrontato con misure straordinarie. Percio’, ho deciso di triplicare le forze lavoro che si stanno occupando delle istruttorie per gli ammortizzatori sociali: da 5 a 17 unita”’. Lo ha detto l’assessore regionale del Lavoro, Antonello Liori, al termine dell’incontro coi sindacati ed i rappresentanti dei lavoratori, che ha voluto incontrare durante il loro sit in di protesta.

”Sono consapevole del forte disagio che questi ritardi, peraltro non superiori a quelli degli scorsi anni, possono causare in tante famiglie – ha sottolineato Liori. Per capire il momento, pero’, e’ bene considerare il forte aumento delle domande, che solo nel primo trimestre dell’anno sono passate da 15.000 a 16.600. Nel frattempo, entro la fine di marzo saranno evase le domande presentate nel 2011. E’ un tema fortemente sentito e non sono rimasto immobile, tanto che, proprio nei giorni scorsi, sono state approvate anche le linee guida, potendo cosi’ dare il via all’istruttoria delle oltre 9.000 domande per la concessione dei sussidi straordinari una tantum, riservati a quei lavoratori che non usufruiscono di altri ammortizzatori sociali.” ”Siamo anche fortemente impegnati, nei confronti del Ministero, al fine di garantire il fabbisogno necessario per dare risposta positiva a tutte le richieste di ammortizzatori sociali che verranno presentate – ha aggiunto l’Assessore – Infine, ho preso l’impegno coi sindacati di convocare alcuni incontri per esaminare le problematiche relative ai corsi ed ai rimborsi di viaggio della formazione riservata ai lavoratori in cassa integrazione ed in mobilita’ in deroga; per verificare, anche con gli assessori provinciali del Lavoro, l’Anci e l’Upi, i contenuti e l’applicazione dell’accordo del 21 aprile 2010, in relazione all’impiego dei cassaintegrati nella Pubblica Amministrazione; per esaminare, con Inps e Direzione regionale del lavoro, le difficolta’ riscontrate nelle istruttorie delle domande”.

fonte: www.asca.it