Minsk, 30 mar – ”Occorre creare un circuito internazionale che consenta di collegare l’esperienza formativa con le possibili prospettive di sbocco lavorativo.

Per questo occorre predisporre strumenti che consentano ai nostri giovani di poter orientare le proprie scelte per affrontare le sfide del mercato nell’era della globalizzazione”. Lo ha dichiarato il presidente della regione Sardegna Ugo Cappellacci, al termine dell’incontro con il ministro della pubblica istruzione bielorusso Sergey Aleksandrovich Maskevich. In quest’ottica Sardegna e Bielorussia porranno in essere una stretta collaborazione nel campo dell’istruzione, della formazione professionale e della ricerca. ”Partendo dalle iniziative gia’ avviate nel campo della formazione – ha dichiarato il presidente della Regione, ricordando l’esperienza del centro di formazione professionale Sardegna Belarus per i giovani in uscita dagli orfanotrofi e provenienti dalle zone maggiormente colpite dal disastro di Cernobyl e quella successiva del progetto Sardegna global – vogliamo creare nuove opportunita’ per i nostri giovani attraverso stage formativi nel campo delle biotecnologie, incubatori di impresa e costruire cosi’ quel ponte che deve collegare istruzione e formazione con impresa e lavoro”.

Fonte: www.asca.it